Bandi attività imprenditoriali: pubblicate rettifiche e integrazioni Print
This page is available in Italian only.

Potenza, 28/06/2013

Prima dell’avvio dei termini per la presentazione delle domande, fissato nel 30 giugno 2013, la Giunta Regionale recepisce le istanze del territorio e integra l’avviso pubblicato lo scorso 1 maggio

Pubblicate le rettifiche e le integrazioni ai bandi “Creazione di attività imprenditoriali”, a valere per 4 milioni di euro sul Programma Operativo Val d’Agri Melandro Sauro Camastra e per 2 sul Programma Speciale Senisese, divulgati sul Bur n° 14 del 1 maggio 2013.
A seguito dei 10 incontri tecnici-informativi, organizzati dal dipartimento Presidenza della Giunta per ascoltare le osservazioni dei cittadini interessati, la Giunta Regionale con delibera n° 768 del 27 giugno 2013 per il Programma Operativo Val d’Agri e n°767 per il Programma Speciale Senisese ha integrato l’avviso per venire incontro alle esigenze manifestate dai futuri imprenditori.
Nello specifico, tra le modifiche apportate si prevede un’apposita dichiarazione, rilasciata da una banca o da un intermediario finanziario, attestante la dimostrazione della disponibilità del 20 per cento dell’investimento da parte del partecipante, necessaria per l’ammissibilità del programma d’investimento.
Viene, altresì, allargata la platea dei settori ammissibili, includendo nella classificazione dei codici Ateco anche quelli inerenti la raccolta di rifiuti solidi non pericolosi e quella dei rifiuti pericolosi solidi e non, il trattamento e lo smaltimento di rifiuti pericolosi e non, la produzione di compost. Per tutti vale la limitazione ai rifiuti di origine industriale e commerciale.
L’agevolazione massima, infine, viene fissata a 100.000 euro per le imprese del settore del trasporto su strada mentre resta confermata a 200.000 euro per tutti gli altri settori.
Per il dettaglio si rimanda al sito www.povaldagri.basilicata.it per il Programma Operativo Val d’Agri e http://www.pssenisese.basilicata.it/ per il Programma Speciale Senisese, e per entrambi al portale http://www.sviluppobasilicata.it.
[AGR Basilicatanet]